Il posto degno per fare ciò che è ora di fare

La città è quella che è.
Casa propria è quella che è.
La notte insonne è così anche lei.

Il lavoro figuriamoci: più che odiarlo si odiano i posti dove si va a farlo per un po’. E i posti dove si lavora male sono il posto degno per fare ciò che è ora di fare.
Anche lui è quello che è e – anche se fatica a dormire – deve scendere le scale con prudenza, perché giustiziarsi sul portone sarebbe imperdonabile.
Oltre che già sentito.

Ma oltre il portone c’è una bici.
Collegata alla bici c’è una catena.
E l’immagine di lei che della bici è proprietaria.
In una città dove più di una faccia in strada non ha un bel colore, lui non aspetta la pioggia ma lei.
Nel frat-time, vende case. E fa un salto da Johnny il Rancido.

http://www.edizionidelgattaccio.it/eg-alpuntochedisturbi-hp.html

La faccenda è raccontata da Francesco Bittasi ed è confermata addirittura da un booktrailer, realizzato da Marco Scotuzzi.

https://vimeo.com/39004397

 

Annunci

Lascia un tuo commento, grazie!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...